Intervento del Vicepresidente De Laurentiis al Contesteco Experience

Il nostro Vicepresidente Ulderico De Laurentiis, il 9 marzo, è intervenuto al CONTESTECO EXPERIENCE portando l’esperienza del MO.D.A.V.I. in merito alla lotta alle diseguaglianze con particolare focus sulla cooperazione internazionale, ambito in cui l’Ente lavora da anni con particolare attenzione.

“La nostra filosofia in merito alla lotta alle diseguaglianze parte da una progettazione condivisa”; inizia così De Laurentiis sottolineando l’importanza dello sforzo di comprendere appieno i bisogni dei beneficiari ed instaurando, fin dalle prime fasi di progettazione, un rapporto bidirezionale e complice dove entrambe le parti (autori e fruitori) assurgono ad un ruolo attivo nell’ideazione e programmazione da mettere in atto.

Condividere fin da subito, dunque, con chi è sul luogo, un’analisi relativa  alle esigenze ed i bisogni, senza che le proposte vengano “calate dall’alto”, assecondando una pratica verticale che non appartiene al MO.D.A.V.I.  è questo il modus operandi del team guidato da Francesco Piemonte, neoeletto Presidente dell’organizzazione capitolina, “perché per noi la persona è sempre al centro”.

Formazione e sensibilizzazione sono altri punti cari al Movimento delle Associazioni di Volontariato italiano. E’ importante dare gli input necessari per contrastare il problema delle diseguaglianze. “Ognuno deve avere un bagaglio, degli strumenti propri per uscire fuori dalle condizioni critiche” – sottolinea ancora una volta Ulderico De Laurentiis, definendo tali interventi necessari per una vera e propria sostenibilità sociale.

Sono diverse le iniziative internazionali che hanno visto operativi esperti del settore e volontari al fine di donare un futuro diverso agli abitanti del luogo. De Laurentiis ne cita alcuni, tra i più significativi, a riprova di un impegno costante e duraturo del MO.D.A.V.I. verso le realtà in difficoltà.

Si parte con l’esperienza in Somalia, nel 2010, con una progettualità che ha consentito il risanamento, la riabilitazione, la ristrutturazione e la sanificazione di diciotto pozzi idrici costruiti prima del 2000.

Si passa poi al Kenya dove, in collaborazione con l’associazione Africa Children Onlus, l’Ente ha puntato l’attenzione prima su una fase di formazione e poi sulla costruzione di cooperative agricole.

Un altro progetto, sempre sullo stesso territorio ha permesso la nascita di una biblioteca e la realizzazione di attività di promozione culturale e sociale nella scuola di Kagaene, una piccola comunità nelle vicinanze della città di Meru.

Continuando l’excursus si passa al progetto “Powers” che ha coinvolto l’Italia, la Spagna, il Portogallo ed il Senegal. L’iniziativa è stata incentrata principalmente sul potenziamento delle competenze di giovani donne. Anche qui, dopo una prima fase di formazione, si è puntato sulle competenze imprenditoriali e personali utili allo sviluppo della società.

Sempre nell’ambito della crescita e sostenibilità sociale, il MO.D.A.V.I. opera da almeno 20 anni a Bahia Blanca, in Argentina, dove le diseguaglianze sociali sono veramente forti. Qui sono stati fatti diversi progetti di alfabetizzazione e lavoro rivolti principalmente a giovani e donne.

A chiusura dell’intervento, il Vicepresidente De Laurentiis ha parlato del viaggio fatto dall’Ente in Ucraina, nel marzo del 2022, per la consegna di medicinali, cibo e beni di prima necessità ai rifugiati di guerra, asserendo che la cosa che più di tutto mina la sostenibilità di ogni tipo e crea diseguaglianza è proprio la guerra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto