Francesco Piemonte è il nuovo Presidente di MO.D.A.V.I.

Francesco Piemonte, 41 anni, salernitano ed esperto in politiche europee e giovanili, già componente del
consiglio nazionale e presidente regionale della Campania nella passata gestione, il nuovo Presidente
nazionale del Movimento delle Associazioni di Volontariato Italiano (MODAVI – APS RA). L’assemblea
nazionale dell’Ente di Terzo Settore ha proceduto il 31 ottobre 2023 all’elezione di Piemonte che succede
nell’incarico a Mario Pozzi. “Il MODAVI è la casa di tutti quelli che credono nei valori dell’educazione come
fondamenta della collettività. Il Terzo Settore, insieme a famiglia e scuola, è parte di quella comunità
educante che deve sempre più orientare le future generazioni a sani e corretti stili di vita. – Ha dichiarato il
nuovo presidente – Saremo pronti a cogliere le sfide che sempre più minano le fondamenta della nostra
società per educare i cittadini di domani”.

Bio breve

Francesco Piemonte, esperto in politiche pubbliche ed europee, salernitano, 41 anni, è sposato con Michela
e padre di Matteo e Sveva. È laureato in Comunicazione pubblica, sociale e politica nel 2008 presso
l’Università di Bologna. Esperto nel campo dei finanziamenti europei, è stato formatore per istituzioni
nazionali ed europee, consulente per Deloitte Italia per l’implementazione dei Masterplan dedicati alle
politiche del lavoro, attualmente è Docente a contratto presso l’Università degli Studi di Salerno,
Responsabile dello EUROPE DIRECT Salerno e Direttore dell’Informagiovani Salerno. Attivo da sempre nel
mondo del Terzo Settore e del volontariato, ad oggi è Presidente di Moby Dick ETS e del MO.D.A.V.I.
Campania. Sin da bambino ha frequentato lo scoutismo cattolico, per poi dedicarsi all’arbitraggio per
l’A.I.A. – F.I.G.C., è stato volontario per il Servizio Civile Nazionale e ha partecipato in qualità di volontario a
numerose iniziative nel campo della beneficenza. Il 31/10/2023 viene eletto, per acclamazione, Presidente
del MO.D.A.V.I APS-RA nazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto