Il Modavi Protezione Civile RIBADISCE la necessità di non intraprendere iniziative personali ed individuali per raggiungere i luoghi colpiti dal sisma.

La raccolta di sangue ha preso avvio con buon ritmo. La Direzione Regionale Sanità del Lazio ha disposto l’apertura straordinaria dei centri trasfusionali di Roma e Rieti, per far fronte all’esigenza di sangue per l’evento sismico. Chi è in possesso dei requisiti per donare il sangue è invitato a recarsi in uno dei centri indicati sul sito www.salutelazio.it/salutelazio/donare-il-sangue che saranno aperti in via straordinaria, senza limiti di orario, in particolar modo quello dell’ospedale San Camillo de Lellis, in viale J.F. Kennedy, 1 a Rieti. Già ora sono più di 100 i donatori in fila presso la struttura reatina.

Eventuali raccolte a sostegno delle popolazioni colpite devono riguardare coperte, derrate alimentari non deperibili, acqua, prodotti per bambini ed anziani, soluzione fisiologica.

È partita la macchina dei soccorsi con l’arrivo in loco di squadre di scouting e di sanitari.

Seguiranno altri aggiornamenti.